11 ottobre 2011

Storia di un albero

C'era una volta un albero davanti alle finestre del mio bagno. Mi piaceva questo albero evitava di mettere le tende. La mattina appena alzato mentre mi operavo in piedi per la minzione quotidiana guardavo le sue fronde e m'ispiravo. L'albero però aveva deposto le sue radici sulla parte sbagliata del terreno, una mattina come le altre sento una forte messa in moto elettrica e mentre in piedi con boxer calato rimiravo le foglie per ispirare la mia funzione corporale mattutina, l'ho visto abbattersi a terra. Al suo posto è comparsa la facciata di un edificio con una finestra di fronte alla mia senza tendine e con la mia nemesi che stava cercando di dare il meglio di se su una tazza. Ho deciso di chiedere aiuto a queste caritatevoli amiche degli alberi se possono venire a salvare il gemello del mio albero. Sono disposto a mettere a nudo le mie velleità artistiche insieme a loro per salvare il salvabile. Spero tanto che questo post non venga mai letto dalla bipede se no mi ci manda senza passare dal Via.

14 commenti:

gds75 ha detto...

magari con le caritatevoli amiche degli alberi, non è proprio la minzione la prima cosa che ti viene in mente con i boxer calati hahahahahah

Isabel ha detto...

che anima sensibile :)

zefirina ha detto...

hei ma sei tornato o forse ero io che ti avevo perso

giardigno65 ha detto...

sono sempre i migliori che se ne vanno...

Charlie68g ha detto...

e io che pensavo che usassi la foglia di fico al posto dei boxer....

Zio Scriba ha detto...

Sembra che buttare giù alberi sia la priorità filosofica del popolo italico... meravigliosi alberi secolari garantivano al tempo stesso ombra e bellezza nel parcheggio in cui lasciavo la macchina prima di andare a farmi le mie passeggiate attorno al lago. In mezza giornata li hanno fatti SPARIRE.

chaillrun ha detto...

Ma che hai chiesto aiuto alle anime caritatevoli: che t'hanno risposto?.

Ovvio che io voglio una copia del tuo calendario, ove esponi pudicamentele tue velleità artistiche, autografato ;)

Maddelaine Green ha detto...

E' decisamente ora di comprare le tende.

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

L'immagine di te coi boxer calati.. che guardi trasognante le fronde di un albero mentre rilasci del liquido biondo, ha un nonsochè di COMMOVENTE!
Se decidi, per la causa, di fare un calendario, ricorda di riservamene una copia autografata:
A Grace,
dal tuo caritatevole amico del sempreverde.
:D

chaillrun ha detto...

Grace??? per il calendario, mettiti in coda: l'ho chiesto prima io!!!

anzi ce lo dividiamo, un po' ciascuna ;)

pOpale ha detto...

gds: dici? ;-)

isabel: faccio del mio meglio ;-)

zefirina: si sono proprio tornato dopo una "pausa cafè". Ero anche passato a salutarti :)

giardigno: quanto è vero mi mancherà il mio compagno di pipì

charlie: quella sempre, poi metto su anche i boxer ;-)

zio scriba: per me si aggira un serial killer ;-)

chaill: ho lasciato in segreteria un messagio. mi hanno richiamato poco fa dicendo che si toglievano l'intimo e arrivavano ;-)


Maddelaine Green: ho cercato di abituarmi al nuovo compagno di pipì mattutina (il dirimpettaio) ma non è la stessa cosa ... gli mancano le fronde ;-)

Grace & Chaill: vedete in sola mezza giornata e senza ancor fatto una foto ho già piazzato due calendari! Tranquille appena fatte le foto con le "caritatevole amiche delgi alberi" metto tutto sul blog così mi avrete tutti i mesi dell'anno! ;-)

Baol ha detto...

Sia chiara una cosa IO NON VOGLIO UNA COPIA DEL TUO CALENDARIO!!!

Però, se vuoi, contribuisco con del tessuto per tende

Kylie ha detto...

Mi dispiace sempre quando tagliano alberi per far posto a qualche costruzione.

pOpale ha detto...

Baol: ho deciso di dare spettacolo! ;-)

Kylie: a chi lo dici ... adesso anche la pipì mattutina non è più la stessa! :-(