12 luglio 2011

Quando l'età percepita (non) conta

 
Credo che l'età che sento non sia la stessa percepita all'esterno e questo mi stupisce come un coleottero che specchiandosi scopre di essere una coccinella. Esterno giorno di un ufficio di consulenza informatica con cui collaboro da anni. Parcheggiata la pOpVespa, rigorosamente negli spazi consentiti, mi avvio verso il portone. Vengo superato da un'altissima ragazza dai lunghi capelli neri con minigonna bianca e canottiera nera, che devo ammettere non solo di prima mattina è una visione che ti predispone bene. Lei parla al cellulare nascosta da un paio di occhiali neri che Lady Gaga ucciderebbe per avere e ci troviamo ad entrare nello stesso edifico. Con mia grande sorpresa lei è uno dello staff dell'uffico, a cui credo l'estate abbia giovato molto e si porta splendidamente i suoi forse quasi trent'anni, sorrido con tutti i denti che ho da sotto il mio capello "finto panama" nero. Sfodero un "ciao, come stai?" come se ci fossimo lasciati la sera prima dopo un aperitivo e lei mi risponde "bene e lei come stà?" ....  lei? lei a chi? a me? Sento un rigurgito adolescenziale che tenta di sfondare la cassa toracica come il primo Alien e vorrei raccontargli di come vivo ancora di notte, che vado ai concerti e se si poga sono sempre in mezzo a saltellare ...  ma da sotto il "finto panama" nero sento un capello bianco che ha un mancamento e si accascia verso l'asfalto e rispondo con un laconico "bene" mentre sulle spalle sento le quaranta e 3 lune farsi pesanti a dispetto delle venticinque che sento come se non fossero mai passate. Come la temperatura effettiva e quella percepita.

14 commenti:

Debora ha detto...

Io appartengo alla scuola di pensiero che l'età che conta è quella che uno si sente e non quella che è scritta sulla carta d'identità..Pensa, il lui di una coppia di nostri carissimi amici quest'anno compie 37 anni, e ne dimostra almeno, e dico almeno, 10 di più: fisicamente trascuratissimo, va a letto come le galline, nel senso che se per caso e dico per caso, ti venisse in mente alle 20 di chiamare lui e la gentil pulzella con cui fa coppia per andare a prendere un gelato dopo cena, ti senti rispondere "no, siamo già in pigiama"..Non so se rendo l'idea..
Io ho 30 anni, freschi di conio, anzi per la verità a fine mese vado per il mezzo, quindi quasi al giro di boa verso il 31, e già adesso mi sento dare del lei da fanciullini pascoliani che incrocio nel mio viandare..
Non so se è un'eccesso di educazione e rispetto, o una sorta di presa per i fondelli...
Io per carattere parto sempre con uno spudorato ciao, e il tu è il mio must..Pensa, persino la prima volta che ho visto i miei suoceri mi sono dilettata in una conversazione mooolto confidenziale come se fossimo stati a scuola insieme...
Persone giovanilissime, però, per essere la prima volta che li vedevo e come ben sai la suocera è uno scoglio che nemmeno i pirati dei sette mari riuscirebbero a superare indennipartire così spudoratamente è stato un azzardo...alla fine ben ripagato, però!!
Non smettere mai di essere come sei, soprattutto di sentirti un venticinquenne, è il segreto e vero elisir di lunga vita!!!

pOpale ha detto...

Debora: la tua mi sembra un ottima scuola di pensiero! E poi “Il vero uomo è colui che nell' animo conserva il cuore di un bambino” e devo ammetterlo il mio è ben conservato ;-)

giardigno65 ha detto...

la percezione è importante !!!

Baol ha detto...

Questa può essere definita:

la percezione degli equinozi

:)))

Ciao amico mio

Maraptica ha detto...

Ma pensa te se ne avevi 25 e dentro te ne sentivi 40... non era peggio?! ;)

pOpale ha detto...

giarigno65: e la mia è molto giovanilistica ;-)
bentrovato!

baol: ... o degli equini ;-)

Maraptica: mi sorge un amletico dubbio e se a 25 se avessi sentiti 15? :)
bentrovata!

elettra ha detto...

Se fossi Mic mi ingelosirei.....

pOpale ha detto...

elettra: parli di Mic che a Milano è stata ospite tre giorni dal suo ex fidanzato? Naaaa ;-)

Maraptica ha detto...

Ai maschietti succede spesso anche a 40 di sentirsene 15 ahahahahahahah :)

pOpale ha detto...

Maraptica: come darti torto ;)

Baol ha detto...

Non ti auguro di percepire equini amico mio!

pOpale ha detto...

baol: ah ah ahahaha

elettra ha detto...

Magari e' una ripicca......

pOpale ha detto...

elettra: mi hai messo un coleottero nell'orecchio o sai qualcosa che io non so ;-)