17 ottobre 2011

Questo deve essere il luogo

Era tanto che non entravo in una sala completamente piena in ogni ordine di posto il film è This must be the place di Paolo Sorrentino. Il titolo è preso in prestito da una canzone dei Talking Heads la colonna sonora è curata dal grande David Byrne che compare anche in un cameo. E' la storia di Cheyenne, ex rock star dark anni 80 dalla perenne aria apatica depressiva, che dopo la morte del padre ebreo scopre che da anni è a caccia di un ex nazista suo aguzzino in un lager europeo e  deciderà di mettersi sulle sue tracce. La storia però non è così importante lo è invece il suo interprete principale Cheyenne pennellato come un fumetto, con infinite fisime, inamovibile nella sua figura, dalle posizioni (seduto, in piedi, in movimento) e da una mimica minima anche nella risata e che nonostante l’aspetto così dark e inquietante è un buono che sembra non riesca ad adattarsi alla vita. Sean Penn ispiratosi a Robert Smith dei The Cure con il viso bianco di cerone, gli occhi neri e il rossetto rosso è immenso per la grandissima interpretazione. Un film da vedere e rivedere che conferma il talento di un grande regista italiano.

15 commenti:

Isabel ha detto...

questo film mi ispira davvero tantissimo! poi sean è un grande!

Adriana ha detto...

In effetti appena arriverà ad Alba correrò a vederlo!

chaillrun ha detto...

Sono sempre stata un po' refrattaria nei confronti di Sean Penn come attore, finché ha fatto il film 21 grammi.

questo lo segno e ci vado ;)

Grace (ma gnappetta della Val Gina) ha detto...

Avevo visto l'intervista di Fazio a Sorrentino a "Che tempo che fa" e il film mi aveva incuriosito molto...ora che ne hai "parlato" anche tu..sono convinta: ANDRO' A VEDERLO! :)

pOpale ha detto...

Isabel: merita davvero :)

Adriana: :)

Chaill: e' un grande artista. Io ero anche una grande fan di suo fratello Chris purtroppo mancato qualche anno fa :)

Grace: anche io avevo visto l'intervista di Sorrentino da Fazio e mi ero ripromesso un pomeriggio al cinema e ho fatto davvero bene :)

Zio Scriba ha detto...

Da quel che ho saputo, però, mai come in questo caso EVITARE i dannati multisala con la fottuta pubblicità: pare ci sia un odioso spottino fatto dallo stesso regista, che a saperlo ti fa passar la voglia di vedere il film! :-(
Chi può se lo goda in un bel cinemino vecchia maniera, dove per rispetto dello spettatore prima del film fanno solo i trailer.

LA CONIGLIA ha detto...

lo voglio vedere!!!

Blackswan ha detto...

Attendo l'occasione di vederlo,spero già questa settimana.Il binomio Penn-Sorrentino mi pare inarrivabile...

Overthewall91 ha detto...

Visto sabato pomeriggio, già mi manca.

Maraptica ha detto...

Shhhhhhhhhhhhh che non vedo l'ora di vederlo (che squallido gioco di parole) ;)

Kylie ha detto...

Pensavo anch'io di andare a vederlo.

Buona giornata!

giardigno65 ha detto...

da non perdere

pOpale ha detto...

zio Scriba: purtroppo sono andato in un multisala e mi sono beccato 25 minuti di pubblicità!!!

coniglia: :)

Blackswan: hai proprio ragione e la colonna sonora è da 10 babà con la lode! :)

Overthewall91: anche a me !

Maraptica: niente spam allora! :)

Kylie: Merita tutto il tmepo passato al cinema! :)

giardigno: assolutamente! :)

Debora ha detto...

Non sono un'amante del genere.. mi fido dei vostri commenti..ma penso proprio che passerò..
e i tentativi di vincere la guerra contro trend micro continuano..
Questo è uno di quelli..

Adriana ha detto...

...e ci sono andata ieri sera!
Dunque. Bella la colonna sonora (ci mancherebbe!), bravo Sean Penn anche se gli hanno dato un personaggio un po' troppo caricaturale da interpretare.
Bella però anche l'idea di farli trascinare continuamente il trolley come peso di tutto ciò che nella vita era rimasto irrisolto... :-)